Navigare Facile

Luca della Robbia

Luca della Robbia

Luca della Robbia (Firenze, 1400-1481) è autore di sculture che molti hanno comparato, per quanto concerne forza espressiva e bellezza, alle opere di artisti del calibro di Donatello.

Fu allievo di Lorenzo Ghiberti e di un orafo e della sua iniziale attività possediamo scarse informazioni. Assodato è invece il suo legame con il classicismo se prendiamo in considerazione l'attenzione ai dettagli, ai particolari e al rigore formale.

Tra il 1431 e il 1438 eseguì la sua prima opera, la Cantoria, per il Duomo di Firenze oggi all'interno del Museo dell'Opera del Duomo: in marmo, questa balconata che accoglieva sei formelle era posta frontalmente a quella di Donatello e si distingueva per il suo stile composto e morbido.

Tra il 1437 e il 1438 eseguì le cinque formelle completanti i rilievi del Campanile di Giotto mentre tra il 1442 e il 1451 realizzò le due lunette in terracotta invetriata della Resurrezione e dell'Ascensione collocate nella Chiesa di Santa Maria del Fiore.

Ma veri e propri capolavori di Luca della Robbia furono le Madonne in terracotta invetriata eseguite a tutto tondo o in rilievo, circondate da angeli e santi oppure da sole: la Madonna della mela e la Madonna del roseto (entrambe nel Museo del Bargello di Firenze) sono un chiaro esempio dell'immensa maestria dello scultore.

Dove